Se penso (la vendetta)

Standard

Vedo in farmacia che dovremmo cominciare a combattere le rughe a 25 anni; sento alla televisione che il problema delle “piccole perdite” comincia a 30 anni, seguito a breve da quello dell'”odore” delle medesime.
Lasciamo perdere gli inviti martellanti a “prendersi cura” della 
propria “naturale regolarità” (tanto che ormai mi viene quasi la stupida voglia di vantarmi della mia “naturale irregolarità”) e domandiamoci: che cosa significa questo accanimento sul corpo femminile? Vogliono demoralizzarci, deprimerci, intimidirci?
Con me non attacca: anche con le rughe, le perdite, gli odori, non avranno ragione delle mie ragioni di vita.

Patrizia Valduga, Se penso, pubblicato su “D” de “La Repubblica” del 17/10/09

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...