Un anno fa

Standard
Un anno fa, a quest’ora, avevo terminato il concorso.
Un anno fa – stessi posti, altre facce, gesti simili, ma forse altre
intenzioni.
Per dirla con la prima parte della splendida Magneti (2007) di Mario Venuti:
 
Rimetto in movimento la mia capacità di adattamento
Un anno speso ad aumentare il confort generale
Ma gli angoli che si erano smussati si sono riaffilati
E arriva un bastimento carico di rabbia e pentimento
Hai voglia dire "non è vero, è tutto passeggero"
Magneti indivisibili e perfetti perdono i loro effetti
 
E adesso so cosa perdo
Non so immaginare che cosa mi aspetta domani
A cosa serve vagare di amore in amore
Se tutto si ripete uguale?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...