Sesso senza amore…

Standard

Mi è stato chiesto un parere sul seguente scambio di opinioni.
Ah, il titolo dell’intervento è volutamente un’allusione a Natasha, esilarante personaggio di Rosalia Porcaro!
***

Philip Roth
Tuttavia non puoi non tenere in considerazione i mutamenti di “coscienza” che si dice siano stati prodotti dal movimento femminista.

Edna O’Brien
Si, certe cose sono cambiate in meglio – le donne non sono un oggetto di proprietà, esprimono il proprio diritto a guadagnare quanto gli uomini, a essere rispettate, a non essere il “secondo sesso” – ma nelle questioni sentimentali le cose non sono cambiate. L’attrazione e l’amore sessuale non nascono dalla coscienza, ma dall’istinto e dalla passione, e in questo uomini e donne sono radicalmente differenti. L’uomo ha ancora la maggiore autorità e la maggiore autonomia. E’ biologico. Il destino della donna è ricevere lo sperma e trattenerlo, mentre quello dell’uomo è darlo, e nel darlo l’uomo consuma la propria energia, e di conseguenza poi si ritira. Mentre lei è in un certo senso nutrita, lui è all’opposto prosciugato, e per riprendersi ha bisogno di una fuga temporanea. DI conseguenza si ha il risentimento da parte della donna per essere stata abbandonata, anche se per poco; e da parte di lui il senso di colpa per essersene andato; e soprattutto il senso di autodifesa necessario a ritrovarsi per potersi riaffermare. Perciò la vicinanza è sempre solo relativa. Un uomo può dare una mano con i piatti, e così via, ma il suo coinvolgimento è più ambiguo, e il suo sguardo più errabondo.

Philip Roth
E non ci sono donne altrettanto promiscue?

Edna O’Brien
A volte anche le donne lo sono, ma senza provare lo stesso senso di appagamento. Una donna, oserei dire, è capace di un amore più profondo e più duraturo. Aggiungerei anche che una donna ha più paura di essere lasciata. Questo vale ancora oggi. Entra in un qualunque negozio di abbigliamento, parrucchiere, palestra o mensa femminile e vedrai una quantità enorme di disperazione e competizione. La gente ha in bocca un sacco di slogan, ma sono solo slogan. Ciò che conta è quello che facciamo e quello che sentiamo. Le donne non sono più forti emotivamente di quanto siano state in precedenza. Semplicemente sono più consapevoli delle proprie emozioni. L’unica vera sicurezza sarebbe volgere le spalle agli uomini, staccarsene, ma questa sarebbe una piccola morte, almeno per quanto mi riguarda.

***
Sono impressionata.
Sono impressionata perché ho la netta sensazione che i rapporti uomo-donna si articolino effettivamente su queste direttrici. Nemmeno io credo alle donne sessualmente emancipate, ma ho sempre pensato che fosse un mio ‘problema’, cioè un deficit di visione: non credo possibile ciò che non sono capace di fare. D’altra parte, ho l’impressione che quella visione del comportamento maschile sia vagamente giustificatrice, e da molte mie coetanee impegnate verrebbe semplicemente etichettata come ‘maschilista’.
Purtroppo, io non riesco mai a dare una risposta univoca, neanche sulle questioni più aleatorie. Come dice Oscar Wilde: chi vede entrambi i lati di una questione di solito non vede niente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...