Teoria e prassi della biblioteconomia (parte VII)

Standard

Vi sono mancati i miei utenti, vero? 

[ora 8.25, biblioteca appena aperta, posti a sedere tutti liberi]
– Scusi, mi toglie una curiosità?
– Prego.
– Qui c’è il cartellino “posto riservato al personale di biblioteca”. Mi spiega a che serve? Perché non mi posso sedere?
– Perché la volontaria del Servizio Civile ha bisogno di una postazione e le abbiamo dato quella.
– . . .
– Lavora con noi da otto mesi, eh.

* * *

[dopo aver schivato per caso lo spigolo di un cassetto dello schedario per soggetti] Mi scusi, cerchi di non lasciare aperti i cassetti, dopo averli consultati… si può far male qualcuno, passando.
– Ah, ok… me’, vabbe’, e sennò tu che stai a fare?
– . . .

* * *
– Mi scusi, devo cercare la collocazione di un libro.
– Allora, guardi, come le altre volte: clicchi su internet explorer, e poi…
– Ah, e lo devo fare io.
– Eh.
[si siede davanti al computer insieme al fidanzato per cercare di dirimere la questione. Dopo qualche istante, lui si volta con fiero cipiglio e chiede alla bibliotecaria:]
– Ma dove c’è scritto autore, posso scrivere l’autore?
– Direi di sì…
– Intendo: il nome del professore.
– Certo…
[terminata la ricerca, stremati si alzano entrambi]
– Allora, trovato il libro che cercavate?
– Sì sì. Arrivederci.
– Buongiorno.
[la coppia fa il periplo di tutta la sala lettura, sembra guadagnare l’uscita ma in realtà si avvicina all’altro bibliotecario per richiedere la consultazione di quello stesso libro.]

»

  1. Poveretti forse erano alla prima ricerca! La prima volta ricordo che andai dalla bibliotecaria, un po’ vergognandomi, e le dissi: “Senta, non ci capisco niente, mi aiuti lei!”
    Da allora è diventata tipo un supereroe🙂

    • Grazie per il commento!
      No, non erano alla prima ricerca: conosco i miei utenti abituali!😉 Poi conta molto anche il modo in cui si chiede un’informazione.
      Ovviamente in questa “rubrica” io riporto solo dei casi estremi, che fanno sorridere me per prima, ma la gran parte degli studenti con cui ho a che fare sono ben diversi… per fortuna!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...