Vertigini

Standard

M’intenerisce mi schianta
La fragilità delle mie rocce
Perno malfermo nelle mie vertigini

Mezz’impronta nell’asfalto fresco
Ed è come tornare sulla luna
Giorni ingoiano ore
Fatti triturano parole
Contorsioni di
Metope inquietanti sui
Portoni del ricordo
Si svanisce troppo piano

Piangere indefinitamente
Fin quasi a ridere

 

[gennaio 2007]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...