Ritornello

Standard

E se ti chiedessi cosa manca
E se ti chiedessi perché manca
I miei pensieri s’inerpicano a chiocciola
In gola un
Uncino a forma di ma
Nuvole basse più basse del sole
Sono su un treno che non arriva
E le bambine giocano le bambine
E le fanciulle in fiore senz’ombra
Le case ad angolo le case
Che non rispondono più
E l’intonaco la calce le masserie
“Dove vai dove vai”
Resine trucioli detriti
Più su m’offuscano più su
Muri a metà
Tra confini che sconfinano –
Banderuola mai immobile
Ballerina sul
Filo che un fiato sconquassa
E la pura bellezza
Dell’arcobaleno che porto al collo

[marzo 2007]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...