Curiosità estemporanee

Standard

Mi capita di venire a sapere che delle persone collocate in ruoli decisionali facciano dei favoritismi. Per di più, alcuni di questi favoritismi non sarebbero dovuti a simpatia personale (che non ha mai costituito un criterio oggettivo, ma è evidentemente una debolezza umana e come tale va compresa), ma piuttosto a vantaggi personali che si ottengono in cambio. 
Ora, io non voglio contestare qui questo meccanismo: la nostra società ne è talmente innervata che la mia osservazione non avrebbe senso né forza. Però mi è balenato per la mente un quesito: se chi usufruisce di questi benefici di ritorno si sente potente, perché dispone del proprio ruolo decisionale come meglio ritiene, come fa ad essere sicuro di essere realmente potente? Tu mi fai un favore o un regalo e io copro la tua inefficienza davanti a terzi: ma chi effettivamente comanda chi? Chi è il servo, chi il padrone? 

Tu ti fai troppi problemi, Michele… non te ne fare più!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...